Michele Satta


L'azienda nasce nel 1984, quando Michele Satta decide di lasciare la precedente attività di fattore per vivere in proprio il rischio di imprenditore.

La passione per la terra, che lo aveva portato da Varese a Castagneto Carducci dopo la laurea, il fascino di un prodotto che esprime tecnica e cultura, l'intuizione di essere in un ambiente di altissima vocazione enologica e l'incontro con l'enologo Attilio Pagli, lo spingono a diventare un produttore di vino.

Con la vendemmia del 1990, che gli rivela le grandi potenzialità del Sangiovese, inizia a curare l'affinamento del rosso con il rovere: all'inizio con i carati da da 220 lt., dal 1992 anche con botti da 10 a 35 ql.

Nel 1991 impianta il primo vigneto sperimentando, oltre al Cabernet ed al Merlot, di sicura grande espressione nella zona di Bolgheri, e al Sangiovese, il vino prediletto, le potenzialità del Syrah.

Nel 1997consolida l'azienda acquistando i vigneti "Castagni" e "Poderini" confinanti con la prima proprietà e amplia la cantina, costruendo sotto la collina ed a contatto con la roccia uno spazio finalmente adeguato all'elevazione del vino in barriques.

In rapida successione riesce ad acquistare in contiguità altri terreni per complessivi 10 ettari, e ad impiantare vigneti anche in affitti di lunga durata, raggiungendo cosi' il dimensionamento definitivo: 30 ettari di vigneto piantato e coltivato personalmente.


                                                                                                                                                                                                       > > >